La storia

EUROPLAK nasce dalla volontà e dalla tenacia di una normale famiglia italiana del dopoguerra che vuole fortemente trovare la sua strada e la sua crescita sociale all'interno di un paese che cerca di risorgere dopo la fine della seconda guerra mondiale.

Nel 1955 a Mosciano S. Angelo, i fratelli Renato e Benito Piccioni animati da spirito imprenditoriale e tanta buona volontà fondano il Mobilificio Fratelli Piccioni. Cominciano in una bottega artigianale a costruire camere da letto matrimoniali commissionate direttamente dai futuri sposi, in quanto, in quel periodo non esistono organizzazioni commerciali e/o società distributive. Lo sviluppo è molto lento, ma costante, sorretto dall'impegno giornaliero dei due fratelli e dal supporto di qualche valido collaboratore. Piano, piano, l'attività cresce fino a quando nel 1963 vengono impiantate le prime macchine e quindi vengono avviati i primi processi produttivi organizzati.

Contemporaneamente, l'azienda, comincia ad impiantare la propria rete vendita al di fuori della regione Abruzzo organizzando tutte le regioni centro-meridionali italiane. Tale sviluppo commerciale consente un'ottima e robusta crescita, infatti alla fine del 1970 il Mobilificio Piccioni situato a Mosciano S.Angelo conta già una superficie coperta di Mq 5000 e annovera circa 70 addetti.

Tra il 60 e il 70 si sviluppa il miracolo italiano con una notevole crescita dell'economia del paese, migliora la capacità di spese delle famiglie con una positiva ricaduta economica su tutte le varie attività del paese. In conclusione: c'è molto da fare, la domanda è superiore all'offerta, quindi bisogna produrre per soddisfare le esigenze dei consumatori. In questi anni nasce l'idea di costituire la società "EUROPLAK". Il vecchio mobilificio Piccioni si trova ad essere circondato da residenze e quindi non ha più possibilità di sviluppo. Intanto le nuove normative impongono agli investitori di costruire i nuovi insediamenti industriali in appositi siti.

L'area più vicino a Mosciano S.Angelo era quella di Teramo, di conseguenza l'azienda Piccioni, trasferisce parte delle sue attività in questo comune e nel 1972 viene fondata EUROPLAK. Nel primo periodo EUROPLAK nasce come azienda che produce "Semilavorati per mobili" destinati non solo al proprio fabbisogno, ma anche ad altre aziende. In questi anni maturano le prime specializzazioni, le fabbriche non hanno più i cicli di produzione integrati e completi all'interno del proprio nucleo produttivo, ma cominciano a delegare all'esterno alcune attività in modo da migliorare le proprie specializzazioni  facendosi sostenere dall'indotto.

Quindi nascono i primi distretti industriali che sarà il vero successo del made in Italy: flessibilità, competenza, qualità, design, insomma uno stile di vita. EUROPLAK cresce e si sviluppa in modo considerevole fino alla fine del 1980 fornendo con i propri semilavorati molti dei produttori limitrofi. Nel 1982 si concretizza la vera svolta che condizionerà positivamente la vita futura dell'azienda EUROPLAK. Con l'ingresso in azienda dei figli dei fondatori (seconda generazione), i nuovi soggetti sono fortemente convinti che bisogna abbandonare la produzione dei semilavorati ed iniziare a produrre mobili componibili di stile moderno e distribuirli col marchio "EUROPLAK". Si tratta di una scelta radicale che nel futuro sarà vincente.

Pertanto, nel 1983, i figli dei fondatori decidono di produrre mobili componibili in stile moderno e si avvalgono della collaborazione della vecchia rete di vendita del Mobilificio Piccioni per la distribuzione di questi nuovi prodotti fortemente innovativi per l'epoca in cui furono pensati e prodotti. Fu un successo indimenticabile. Questi prodotti si diffondono in Italia in modo veloce soddisfacendo i bisogni e le aspettative di tutta la clientela. Sulla esperienza positiva di questa iniziativa, nel 1986, l'azienda decide di sviluppare sempre più i propri prodotti nell'area casa in modo da poter offrire ai propri clienti tutto per arredare un appartamento quindi si avvia la produzione di cucine.

Da questo momento l'azienda dispone di un pacchetto prodotti completo: cucine - camere matrimoniali - componibili notte/giorno. EUROPLAK continua a collezionare nuove esperienze positive

e alla fine del 1989 dispone di una superficie coperta pari a Mq 18.000 e conta  oltre 100 addetti. Nel 1992 l'azienda decide di affrontare l'Export. Favoriti dall'apertura dei paesi dell'est, tra il '92 e il '96, l'azienda si trova ad esportare in circa 20 paesi prevalentemente in Europa comunitaria, Europea dell'est, USA, Sud America e qualche contatto occasionale in medio oriente.

Sulle spinte di questi nuovi mercati, l'azienda si sviluppa ulteriormente. Alla fine del 1998 si decide la costruzione di una nuova fabbrica di cucine raggruppando una superficie coperta di circa 27.000 Mq e 140 addetti. Intanto mutano alcune condizioni socio/economiche in alcuni paesi dell'Europa dell'est dove l'azienda è fortemente esposta come quota di mercato Export. In questo nuovo contesto, l'azienda decide, che in alcuni paesi emergenti, nel  lungo periodo non si potrà più esportare il prodotto finito medio e medio-economico, ma bisognerà organizzarsi sul territorio con partner locali e avviare attività produttive in loco. Pertanto tra il '94 e il '98  l'azienda avvia attività produttive in varie nazioni, fornendo: know-how, servizi, tecnologie e componentistica.

In alcuni paesi viene scelta la soluzione di essere semplici fornitori di servizi, mentre in altre occasioni, quando queste corrispondono a precisi requisiti, si decide di entrate nel capitale sociale costituendo delle vere e proprie Joint-venture. Attualmente i modelli produttivi realizzati e funzionanti sono localizzati in tutto il mondo.

counter